Il programma di Ateneo “V:ALERE”, giunto alla terza annualità, si propone di valorizzare e promuovere la qualità della Ricerca e migliorare l’attitudine dei giovani alla Ricerca.
Il programma “V:ALERE 2019” mantiene un percorso d’implementazione e continuità degli investimenti sul capitale umano già presenti nei precedenti programmi ed è articolato in una serie di interventi finanziari rivolti ad ottimizzare lo sviluppo della ricerca e precisamente:

- Finanziare ulteriori posti per PhD italiani o esteri con particolare attenzione ai corsi di dottorato virtuosi;

- Sostenere, con un contributo una tantum per alloggio, i candidati PhD non residenti in Campania;

- Bandire nuovi assegni di ricerca triennali;

- Finanziare il rinnovo di 1 anno degli assegni di ricerca biennali finanziati sui fondi del programma VALERE;

- Sostenere, con un contributo annuale per alloggio, gli assegnisti non residenti in Campania;

- Finanziare la creazione di Spin-off costruiti intorno ad un’idea brevettuale;

- Finanziare un bando competitivo per progetti di ricerca intra-Ateneo;

- Premiare la partecipazione di successo, ma non finanziata, a grants internazionali;

- Finanziare il programma di studio volto alla ricerca MD-PhD 2019;

- Finanziare l’invito di studiosi di chiara fama per workshop;

- Facilitare la pubblicazione dei prodotti di ricerca (open Access).

Programma VALERE 2019

 

Nell’ambito di uno stanziamento complessivo di € 9.000.000,00 l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” bandisce, ai fini della valorizzazione e promozione della ricerca, il finanziamento di progetti competitivi intra-Ateneo in parte gravante sul nuovo Programma Valere – 2019, nelle seguenti aree ERC:

 

A.      Social Sciences and Humanities - Budget di area: € 1.000.000,00;

B.      Physical Sciences and Engineering - Budget di area: € 3.500.000,00;

C.       Life Sciences - Budget di area: € 4.500.000,00.

 

Le proposte progettuali possono essere presentate da Docenti e Ricercatori a Tempo indeterminato o RTD di tipo A o B, in servizio, già iscritti (o che si iscrivano) all’Albo dei valutatori di REPRISE, utilizzando l’apposito modulo informatico disponibile sul portale dell’Università alla Sezione Ricerca / Bandi di Ateneo – Programma VALERE. I progetti, di durata pari a ventiquattro mesi, devono prevedere nella cordata, almeno il 20% di componente femminile a dimostrazione della sensibilizzazione dell’Ateneo verso le problematiche di gender.

La valutazione delle proposte sarà affidata ad esperti esterni all’Ateneo, preferenzialmente internazionali, scelti dall’elenco di cui al Register of Expert Peer Reviewers for Italian Scientific Evaluation (RePRISE; https://reprise.cineca.it).

La data di scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 13 febbraio 2019 ore 12:00.

Bando D.R. n. 28 dell'11 gennaio 2019 (Prot. n. 3672 del 11/01/2019)

Presentazione bando

 

Presentazione proposte progettuali

 

FAQ aggiornate al 21.01.2019

 

21 giugno 2019 - Michael W. Young

Michael Warren Young  - Premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina all'Università Vanvitelli con una conferenza dal titolo:"Genes controlling sleep and circadian rhythms".

L'evento si  svolto il 21 giugno alle ore 11.00 nella sala conferenze del Rettorato, in via Santa Maria di Costantinopoli 104 e rientra nell'ambito del Programma V:ALEREPlus, che mira a premiare la qualità della Ricerca e a migliorare l’attitudine alla ricerca dei giovani.

Michael Young è stato insignito del Premio Nobel per la fisiologia/medicina nel 2017 insieme a Jeffrey C. Hall e Michael Rosbash "per le loro scoperte sui meccanismi molecolari che controllano il ritmo circadiano".

Locandina

Curriculum

17 giugno 2019 - Alvin Roth

Alvin Roth - Premio Nobel per l'economia 2012 - all'Università Vanvitelli con una conferenza dal titolo "Matching markets and market design".

L'evento, organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche dell'Ateneo, si è svolto il 17 giugno presso l'Aula Magna del Centro residenziale e studi della SNA, Corso Trieste a Caserta alle ore 10.30. Economista statunitense già noto per i suoi fondamentali contributi nella teoria dei giochi e dell'economia sperimentale, attualmente è Professore di Economia, presso il Dipartimento di Economia della Stanford University ed è Professore Emerito di Economia e Business Administration presso la Harvard University. 

Roth è leader mondiale nelle aree di ricerca della teoria dei giochi, economia sperimentale e market design, in particolare del disegno dei matching markets.
Il problema del combinare diversi giocatori (agenti) nel miglior modo possibile, è un problema economico molto rilevante. Lloyd Shapley (che ha condiviso il Nobel con Alvin Roth) ha studiato i diversi metodi di matching teoricamente e, a partire dagli anni ’80, Alvin Roth ha usato i risultati teorici di Shapley per spiegare come funziona una certa tipologia di mercati (i matching markets). Attraverso studi empirici ed esperimenti economici, Alvin Roth ha dimostrato che la stabilità è una caratteristica essenziale per ottenere un metodo di matching di successo. Roth ha sviluppato algoritmi per combinare medici con ospedali, studenti con scuole, donatori di organi con pazienti. Nel 2000, nell’ospedale di Rhode Island avvenne il primo scambio di reni negli Stati Uniti e la teoria sviluppata da Alvin Roth sui cicli di scambio sembrò avere un ottimo potenziale per questo tipo di applicazione. Roth e i suoi collaboratori hanno disegnato un algoritmo per lo scambio di reni sia tra pazienti e donatori diretti, sia per integrare questo tipo di scambio con donatori non diretti (come donatori deceduti o altri donatori non diretti ancora in vita). 

Locandina

11 aprile 2019 - Isabella Camera d'Afflitto

Si è svolto presso il Dipartimento di Scienze Politche Jean Monnet, Aula Liccardo, sito in Viale Ellittico 31, Caserta, il giorno 11/04 alle ore 14:30, l'evento dal titolo "La letteratura come strumento di conoscenza del mondo arabo di oggi" con Isabella Camera d'Afflitto, tra i massimi studiosi della lingua araba e docente di lingua e letteratura araba all’Università di Roma “La Sapienza”, evento che rientra nel ciclo di incontri "Relatori di Chiara Fama" nell'ambito del programma V: ALERE plus 2018. 

Locandina

Subito dopo il programma V:ALERE (VAnviteLli pEr la RicErca) di oltre 10 milioni di euro di investimenti per la Ricerca ed i Giovani, arriva V:ALERE plus. Un altro programma che mira a premiare la qualità della Ricerca e a migliorare l’attitudine alla ricerca dei giovani, con investimenti sulle tecnologie innovative.

Nello specifico il nuovo programma V:ALERE plus punta a: 

- Implementare le tecnologie di eccellenza con l'acquisizione di macchinari e Tecnologie innovative multidisciplinari nell'ambito delle traiettorie RIS3 e I4.0 e con l'acquisizione e  potenziamento dei mezzi di ricerca non bibliometrica;

- Finanziare ulteriori posti per PhD italiani o esteri;

- Finanziare ulteriori posti per PhD italiani o esteri, facilitando i non residenti;

- Bandire nuovi assegni di Ricerca e implementare i rinnovi in modo meritocratico;

- Bandire nuovi assegni di Ricerca, e implementare i rinnovi in modo meritocratico…..facilitando i non residenti;

- Premiare le eccellenze ….prendendo spunto da bandi competitivi;

- Organizzazione di seminari scientifici dedicati a speaker internazionali di chiara fama;

- Facilitare l’ingresso ai bandi competitivi dei giovani (RTD-A);

- Facilitare la pubblicazione dei prodotti di ricerca (Open Access).

Programma V:ALEREplus

 

Uno degli obiettivi primari della Vanvitelli è la Ricerca di qualità.

E la ricerca di qualità è dei giovani, originali ed entusiasti.

Seguendo quest’ideale, la Vanvitelli ha pertanto creato il PROGRAMMA VALERE (VAnviteLli pEr la RicErca: VALERE) investendo sulla Ricerca e sul proprio capitale umano oltre 10 milioni e mezzo di euro, solo nel 2017. Target del VALERE sono le idee e i giovani. Stimolare le giovani menti a credere nelle proprie capacità e nel valore della Ricerca. Investire nel VALERE, si ripaga da solo, consentendo in prospettiva un salto di qualità dell’Ateneo.

Ecco perché, VALERE ha finanziato oltre 91 nuove positions per giovani talenti fra RTD-A, assegni di Ricerca, e PhD, solo nel 2017. VALERE finanzia inoltre bandi competitivi intra-Ateneo per i giovani (in modo da avviarli alla partecipazione a bandi internazionali), e premi di ricerca imprenditoriale, curricula di formazione medica volti alla Ricerca (con borsa di studio per tutto il periodo di studio e senza tasse accademiche), dipartimenti di eccellenza, mezzi per l’identificazione di bandi competitivi nazionali ed internazionali, Open Access, etc.

 

Bando per il conferimento di n. 44 assegni di ricerca "Programma VALERE"

E' stata bandita una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di n. 44 assegni per lo svolgimento di attività di ricerca presso l'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli".

(D.R. n. 71 del 30 gennaio 2018)

Data pubblicazione: 31 gennaio 2018

Scadenza presentazione domande: 22 febbraio 2018

ulteriori informazioni...

 

Bando Premio di Attività di Ricerca Accademica con Impatto Industriale "Programma VALERE"

L’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” ha stanziato un fondo di € 80.000,00 per il sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenze e alle iniziative di spin-off della ricerca.

L’iniziativa rientra nell’ambito del “Programma VALERE”.

La domanda di partecipazione deve essere presentata entro il 16 febbraio 2018.

Bando (D.R. n. 4 del 4 gennaio 2018)

Allegato A - Allegato B - Allegato C - Allegato D - Allegato E

Domanda di partecipazione per soggetti da costituitirsi

Domanda di partecipazione per soggetti già costituiti

 

Bando Premialità RTD-A "Programma VALERE"

L’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” ha stanziato un fondo di € 200.000,00 per selezionare 20 proposte progettuali, presentate da Ricercatori a Tempo Determinato di Tipo A, per l’assegnazione, a titolo di premialità, di un importo di € 10.000,00 cadauno.

L’iniziativa rientra nell’ambito del “Programma VALERE”, volto, tra l’altro, a facilitare l’ingresso dei giovani nei bandi competitivi. Possono presentare domanda di partecipazione i Ricercatori a Tempo Determinato di tipo A, in servizio presso questo Ateneo, di seguito denominati RTD - A, che presentino una proposta progettuale nel proprio settore scientifico disciplinare in qualità di Responsabile (proponente).

(D.R. n. 15 del 04/01/2018)

Data pubblicazione: 5 gennaio 2018

Scadenza presentazione domande: 2 febbraio 2018

Bando - Allegato 1

FAQ

Decreto approvazione atti 

Decreto ampliamento premialità

InstagramfacebookTwitterYouTube