personale.jpg

Assegni per il nucleo familiare

Condizioni di erogazione degli assegni per il nucleo familiare.

 

Dipendenti a cui spettano

La corresponsione dell'assegno spetta, di norma, al dipendente che inoltra una specifica richiesta.

Se più persone nel nucleo hanno diritto all’Assegno, la domanda può essere presentata da una sola di esse.

Requisiti di Reddito

La legge 13 maggio 1988, n. 153 ha stabilito che i livelli di reddito familiare per il pagamento dell'Assegno per il Nucleo Familiare siano rivalutati annualmente.

Con una circolare INPS, l’Istituto comunica annualmente i nuovi livelli reddituali per il periodo 1° luglio - 30 giugno validi ai fini della determinazione dell’importo del sussidio.

Le tabelle con i nuovi livelli reddituali, nonché i corrispondenti importi mensili della prestazione da applicare alle diverse tipologie di nuclei familiari, sono allegati alla circolare.

Redditi da dichiarare

I redditi da dichiarare sono quelli conseguiti nell’anno solare precedente la data di inizio del periodo annuale della domanda.  Ad es. per una domanda relativa al periodo compreso tra il 1° luglio dell’anno n al 30 giugno dell’anno n+1 il reddito da indicare è quello certificato nell’anno n-1.

Il reddito complessivo del nucleo familiare deve essere composto, per almeno il 70%, da reddito derivante da lavoro dipendente ed assimilato. 

Fonti normative:

DECRETO-LEGGE 13 marzo 1988, n. 69 Art. 2 (commi da 1 a 12)

“Norme in materia previdenziale, per il miglioramento delle gestioni degli enti portuali ed altre disposizioni urgenti” (GU n.61 del 14-3-1988 )

DECRETO LEGISLATIVO 2 settembre 1997, n. 314 Articoli da 1 a 7

“Armonizzazione, razionalizzazione e semplificazione delle disposizioni fiscali e previdenziali concernenti i redditi di lavoro dipendente e dei relativi adempimenti da parte dei datori di lavoro” (GU n.219 del 19-9-1997 - Suppl. Ordinario n. 188)


Componenti del nucleo familiare

Fanno parte del nucleo familiare:

·         Il richiedente

·         Il coniuge non separato legalmente o divorziato

·         I figli e equiparati minorenni e maggiorenni inabili

·         I figli ed equiparati studenti o apprendisti tra i 18 e i 21 anni solo se facenti parte di nuclei familiari con almeno 4 figli (di età inferiore a 26 anni)

·         I fratelli, le sorelle e i nipoti minorenni o maggiorenni inabili (non coniugati) del richiedente orfani di entrambi genitori e non titolari di pensione ai superstiti

·         I nipoti minori in linea diretta a carico del richiedente

Lo stato di inabilità  deve essere comprovato allegando alla domanda apposita attestazione rilasciata dalle autorità competenti.

E’ possibile, inoltre, richiedere l’assegno anche per i nipoti in linea diretta, di età inferiore ai 18 anni, non orfani, che siano in stato di bisogno, purché sia accertata l’impossibilità dei genitori a provvedere al mantenimento del figlio. In tal caso alla domanda di assegno va allegata apposita autocertificazione sia del richiedente che del genitore senza reddito.

Modalità di presentazione dell’istanza

Per garantire la continuità nell’erogazione, la richiesta di assegni per il nucleo familiare deve essere inoltrata annualmente per il periodo antecedente il 1° luglio. Ogni anno l’Ufficio Stipendi con apposita circolare invita il personale avente diritto a presentare la domanda. L’istanza va compilata e presentata attraverso la procedura on-line accreditandosi con le credenziali personali al seguente link https://servizionline.cressi.unicampania.it/portal/

Se la domanda viene presentata per uno o per  più periodi pregressi, gli arretrati spettanti vengono corrisposti nel limite massimo di 5 anni (prescrizione quinquennale).

InstagramfacebookTwitterYouTube