Ministero della Salute

Scadenza: 5 novembre 2018 

Con DM 24 settembre 2018 il Ministero della Salute ha adottato il Programma annuale di attività per il 2018 del CCM - Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie.
Anche per quest’anno è stata confermata la suddivisione in due ambiti operativi: area progettuale e azioni centrali.
Nell’ambito dell’area progettuale sono stati identificati tre ambiti di intervento: patologie trasmissibili, patologie non trasmissibili e azioni di sistema per un totale di otto linee di intervento. Tali linee di intervento rappresentano una priorità di Governo, sono coerenti con le disposizioni del Piano Nazionale della Prevenzione e con i recenti Piani nazionali approvati e coordinati dal Ministero della salute - Direzione generale della prevenzione sanitaria, sono rilevanti per la sanità pubblica e presentano elementi, procedure e azioni la cui evidenza di efficacia fa prevedere un impatto misurabile.
Della disponibilità economica per il 2018 pari a 5.456.9952 €, salvo accantonamenti, il 50% è stato ripartito a favore delle linee progettuali e il restante 50% sulle cosiddette azioni centrali.
Le proposte di progetto e la relativa nota di trasmissione devono essere inviate entro e non oltrele h 12.00 del 5 novembre 2018.
In merito alle procedure di attuazione si segnala che gli Enti partner (Regioni e Province Autonome, ISS, INAIL, INMP e AGENAS) sono chiamati a presentare le proposte direttamente sotto forma di progetti esecutivi, redatti secondo lo standard CCM 2018 e coerentemente con la Guida alla progettazione.
Ciascun Ente partner raccoglie, vaglia e trasmette al Direttore operativo del CCM un massimo di due proposte di progetto, nell’ambito delle otto linee di intervento identificate in tabella 1a del programma CCM 2018; senza alcuna limitazione alla scelta della/e linea/e progettuale.
Le proposte devono inoltre prevedere: il coinvolgimento di almeno tre Regioni, appartenenti alle tre differenti aree geografiche Nord, Centro, Sud, così da assicurare una rappresentatività del territorio nazionale, in funzione della trasferibilità dei risultati; un finanziamento non superiore a 450.000 euro.
I progetti esecutivi potranno coinvolgere, oltre che le strutture del SSN e le Regioni medesime, la Sanità militare, l’Istituto superiore di sanità (ISS), l’Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL), l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (AGENAS), l’Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà (INMP) e gli Istituti zooprofilattici sperimentali (IZZSS), anche le Università ed Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico a carattere pubblico e ogni altro Ente pubblico, pertinente alla progettualità prescelta.
Link al bando

 

 

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI)

Scadenza: 22 maggio 2018

Nell’ambito del Programma di Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra Italia e gli Stati Uniti d’America per il periodo 2019-2021, il MAECI ha pubblicato il nuovo bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca di Grande Rilevanza tra Italia e Stati Uniti.
Il bando punta sostenere progetti di grande rilevanza nei seguenti ambiti:
- salute e scienze della vita (in particolare: medicina di precisione in oncologia e biotecnologie; tecnologie innovative per la salute e per l’invecchiamento, inclusa robotica)
- fisica e astrofisica
- resilienza ai disastri naturali
- ICT (limitatamente ai materiali avanzati e al manufacturing, smart cities, cyber security e quantum communications)
Link al bando

 

 

Fondazione Celiachia

Scadenza: 11 maggio 2018

3° Bando FC Fellowships 2018 su celiachia e dermatite erpetiforme. Il Bando FC Fellowships 2018 intende incentivare i giovani laureati o dottori di ricerca a intraprendere la carriera della ricerca scientifica nel settore della celiachia e della dermatite erpetiforme, sostenendoli per un triennio di attività in un progetto di ricerca che i Borsisti FC svolgeranno presso i migliori centri di ricerca italiani.
Link al bando

 

 

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF)

Scadenza: 10 maggio 2018

Il MIPAAF ha pubblicato un bando nazionale per il finanziamento di progetti finalizzati alla limitazione degli sprechi e all'impiego delle eccedenze alimentari.
In particolare, il bando vuole finanziare progetti innovativi, relativi alla ricerca e allo sviluppo tecnologico, nel campo della shelf life dei prodotti alimentari e al confezionamento dei medesimi, finalizzati alla limitazione degli sprechi e all’impiego delle eccedenze alimentari, nonché per il finanziamento di progetti di servizio civile nazionale, che assicurino tutti una concreta applicazione dei risultati conseguiti.
Il bando 2018 prevede uno stanziamento complessivo di 700 mila euro. Per ciascun progetto è previsto un finanziamento massimo di 50 mila euro.
Link al bando

 

 

Fondazione cariplo

Scadenza: Varie

Sono stati pubblicati i bandi 2017 di Fondazione Cariplo suddivisi per area di interesse: Ambiente, Arte e Cultura, Ricerca Scientifica, Servizi alla Persona.
Link ai Bandi

 

 

 

POR – Regione Campania – 2014-2020

 

Per il periodo 2014-2020 la Ue ha destinato alla Politica di Coesione 351,8 miliardi di Euro, quasi un terzo del bilancio complessivo UE. Nel ciclo di Programmazione 2014-2020, la politica di coesione dell’Unione Europea è realizzata attraverso i fondi SIE (Fondi Strutturali e di Investimento Europei) e mira a perseguire gli obiettivi della Strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. I Fondi strutturali e di investimento europei contribuiscono direttamente al piano di investimenti e alle priorità della Commissione, e sono per lo più concentrati nei paesi e nelle regioni in ritardo di sviluppo affinché possano mettersi in pari, riducendo le disparità economiche, sociali e territoriali tuttora esistenti in Unione Europea.

I fondi SIE sono così distribuiti: Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), Fondo sociale europeo (FSE), Fondo di coesione (FC), Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR), Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP).

A livello regionale, la Regione Campania ha redatto i programmi operativi regionali (POR) dei fondi SIE di pertinenza, che traducono le priorità d’investimento e gli obiettivi degli accordi di partenariato in azioni concrete.  

Regione Campania - Direzione Generale Università, Ricerca e Innovazione

 

 

POR – FESR 2014-2020

La dotazione complessiva del POR FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale) Campania 2014-2020, ammonta a € 4.113.545.843,00, di cui € 3.085.159.382,00 di finanziamento comunitario e € 1.028.386.461,00 di cofinanziamento nazionale e regionale.

La Campania ha delineato la propria strategia regionale in tre linee di intervento:
• Campania Innovativa
• Campania Verde
• Campania Solidale

Tali linee strategiche saranno realizzate in coerenza con specifiche esigenze programmatiche:
1. Attuare la Smart Specialization Strategy (RIS 3 Campania), strategia regionale di ricerca e innovazione basata sul concetto di specializzazione intelligente, e rendere coerente il Programma operativo agli obiettivi di Europa 2020;
2. Migliorare la qualità della vita ed il benessere della popolazione e valorizzare le linee di specializzazione delle aree urbane e contrastare i fenomeni di spopolamento delle aree interne attraverso le due Strategie Territoriali Trasversali: Strategia Sviluppo Urbano, Strategia Aree Interne (DGR 600/2014);
3. Assicurare il completamento dei Grandi Progetti e la prosecuzione delle azioni programmate in coerenza tematica con le priorità del ciclo 2014-2020, che prevedono interventi legati allo sviluppo produttivo, allo sviluppo urbano, al risanamento ambientale e al rafforzamento dei trasporti regionali.

Sintesi Por Campania Fesr 2014-2020

POR – Programma Operativo Regionale - Regione Campania – FESR

Bandi e opportunità

 

POR – FSE 2014-2020

La dotazione complessiva del POR FSE (Fondo sociale europeo) Campania 2014-2020, ammonta a € 837.176.347,00

Gli obiettivi tematici del Fondo sociale europeo sono:

Promuovere un’occupazione sostenibile e di qualità e sostenere la mobilità dei lavoratori

Promuovere l’inclusione sociale e combattere la povertà e ogni discriminazione

Investire nell’istruzione, nella formazione e nella formazione professionale per le competenze e l’apprendimento permanente

Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un’amministrazione pubblica efficiente

POR Campania FSE 2014-2020

Bandi e opportunità

FIRB - Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base

 

Progetti di ricerca di base (FIRB, PRIN, FIRST) – Nuove modalità di verifica amministrativo-contabile

Si rende noto che il MIUR con nota del 8 aprile 2014 prot. n. 8109, al fine di accelerare l'iter di valutazione ex-post dei progetti di ricerca di base e di snellire le procedure di controllo e verifica, proseguendo nell'ottica di semplificazione perseguita dalla circolare n. 661 del 4 maggio 2012, ha aggiornato e omogeneizzato le modalità di verifica PRIN, FIRB e FIRST, sia pure con adeguamenti minimi resi indispensabili dalla diversità degli strumenti finanziari.
Alla luce delle modifiche introdotte con la presente circolare, le condizioni di cui alla precedente circolare n. 661 del 4 maggio 2012 e al "Documento conclusivo relativo al gruppo di lavoro sugli audit PRIN 2009" devono ritenersi superate.

Nota ministeriale


Allegato 1 - Compiti R.A
Allegato 2 - Dichiarazione del Responsabile Scientifico
Allegato 3 - Dichiarazione del Responsabile Amministrativo
Allegato 4 - Compiti Audit interno
Allegato 5 - Dichiarazione Audit interno
Allegato 5 - bis Dichiarazione Audt interno

PON - Programmi Operativi Nazionali 2014-2020

 

 

PON Imprese e Competitività 2014-2020

Il Programma Operativo Nazionale "Imprese e Competitività" 2014-2020 interviene con una dotazione complessiva di circa € 2.300.000.000,00 per il rafforzamento delle imprese del Mezzogiorno, quale elemento cardine della politica industriale italiana in una logica di riequilibrio territoriale e di convergenza Mezzogiorno-Centro-Nord.

Il Programma infatti intende accrescere gli investimenti nei settori chiave nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) e in quelle in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna), contribuendo all'obiettivo di portare il peso relativo del settore manifatturiero sul PIL europeo dal 15,6% del 2011 al 20% entro il 2020 e sostenere così un duraturo processo di sviluppo dell’intero Sistema imprenditoriale del Paese.

Nel periodo di programmazione 2014-2020 l’Autorità di gestione del Programma è il Ministero dello Sviluppo Economico

Comunicato Ministero dello Sviluppo Economico

Opportunità e Bandi

 

PON Ricerca e Innovazione 2014-2020

Il Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Innovazione" 2014-2020 è lo strumento con il quale l'Italia contribuisce alla realizzazione della Politica di Coesione dell'Unione Europea a favore delle proprie aree territoriali più svantaggiate.

Il Programma, gestito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università  e della Ricerca   (MIUR), interessa le regioni in Transizione (TR): Abruzzo, Molise e Sardegna e le regioni in Ritardo di sviluppo (LD), Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia, con una dotazione finanziaria complessiva di €1.286.000.000,00 

Programma Operativo Nazionale RICERCA E INNOVAZIONE 2014-2020

Bandi

Opportunità di finanziamento

SIR - Programma “Scientific Independence of young Researches”

 

Programma SIR 2014

Il MIUR ha bandito con Decreto Direttoriale n. 197 del 23 Gennaio 2014, il programma SIR (Scientific Independence of young Researches) 2014, allo scopo di sostenere giovani ricercatori under 40, nella fase di avvio della propria attività di ricerca indipendente.
Il bando prevede il finanziamento di progetti svolti da gruppi di ricerca indipendenti e di elevata qualità scientifica sotto il coordinamento di un Principal Investigator (PI), italiano o straniero, residente in Italia o all’estero, che deve aver conseguito il suo primo dottorato (o la specializzazione di area medica, in assenza del dottorato) non prima di 6 anni rispetto alla data del bando.
La domanda deve essere presentata entro le ore 14.00 del 13 marzo 2014. La procedura per la compilazione della domanda è disponibile sul sito riservato Loginmiur.
Il bando e la relativa modulistica sono pubblicati sul sito SIR.
 
DOCUMENTI MIUR
Decreto Direttoriale n. 2687 del 15 settembre 2014
Decreto Direttoriale n. 197 del 23 Gennaio 2014
Istruzioni per la presentazione della domanda (in italiano)
Istruzioni per la presentazione della domanda (in inglese)
FAQ - Domande Frequenti (in italiano)
Facsimile della domanda
Slides (in italiano)

DOCUMENTI SUN
Circolare - Indicazioni operative


Le richieste relative ai costi annui lordi del personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo della SUN devono essere inviate al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Ufficio Stipendi)

Sottocategorie

InstagramfacebookTwitterYouTube